dicembre 28, 2011

La Storia

Non è facile guardarsi indietro e ripercorrere tutti i passi e le attività compiuteda prima nel nome dal Match Ball Firenze e oggi dall’ associazione sportiva Match Ball Country Club, in ogni caso si tratta di una storia ricca di ricordi e aneddoti sportivi e non, iniziata “pioneristicamente” da quasi quarant’anni, nella lontana primavera del 1974. L’avventura è nata da un’intuizione e,come molte storie,è figlia della passione e dell’avverarsidi un sogno;l’intuito ha suggerito che il tennis a Firenze e in Italia avrebbe avuto un grande futuro trasformandosi in uno sport di massa apprezzato e praticato da molti, il sogno, coltivato con energia e incrollabile ottimismo dal suo fondatore, Roberto Casamonti, di trasformare un bellissimo rudere ed un meraviglioso podere abbandonato in riva all’Arno, in uno dei contesti più belli e suggestivi della cintura urbana posta tra Firenze e il suggestivo territorio del comune di Bagno a Ripoli. Il circolo è oggi un’oasi di verde, un giardino attrezzato arricchito da alberi e piante meravigliose, ma, ai tempi era soltanto un campo incolto. Da quel momento, nonostante i primi soci si spogliassero in un piccolo box metallico e facessero la docciacon un tubo in gomma attaccato ad un olivo, la passione spinta oltre ogni ragionevole interesse economico, è stata l’anima e il supporto di tutte le decisioni che hanno dato vita al Match Ball Country Club di oggi. Il circolo, con i suoi 16 campi da tennis immersi nel verde, una club house ricca di servizi, la piscina, la palestrae il suo invidiabile contesto ambientale, risulta il club di tennis più attrezzato e suggestivo del capoluogo toscano, uno tra i più belli d’Italia. Tuttavia non è mai cambiato, negli anni, lo spirito che ha caratterizzato tuttele scelte e le manifestazioni collegate alla pratica di uno sport sobrio, elegante e formativo come il tennis; uno spirito nutrito dal piacere di trovarsi insieme con gli amici nel tempo libero, un tempo fondamentale per la qualità della vita di oggi.

Punto di forza e di attrattiva negli anni del circolo è stata la costituzione della scuola di tennis nel 1975, strutturata, fin dagli inizi, attraverso corsidiretti e coordinati da selezionati maestri e allenatori scelti tra i migliori professionisti in ambito nazionale. Nella scuola del Match ball si sono formati,negli anni, tanti piccoli e grandi campioni, che hanno vinto tornei e titoli importanti, anche in ambito internazionale, conferendo quel prestigio che oggi il Macth Ball Country Club vuole sostenere e rilanciare attraverso una nuova e dinamica gestione iniziata dal gennaio del 2012. La scuola tennis è il cuore pulsante del circolo; il lavoro con gli atleti più giovani, la loro crescita e la loro affermazione come persone e come tennisti rimane uno degli obiettivi fondamentali della vita del club poichèil tennis è sport, divertimento, tempo libero, ma anche sana e avvincente attività agonistica. Per questo il Match Ball Firenze sostenne e aderì subito al primo campionato italiano a squadre di serie A, pur senza uno sponsor superando quindi grandi difficoltà organizzative ed economiche, tuttavia il club nel 1978 conquistò il primo titolo italiano a squadre, l’allora scudetto di Serie A, nella finale di Rovereto. Da quello storico successo sui campi del MacthBallhanno giocato straordinari campioni come Paolo Bertolucci e Tonino Zugarelli, entrambi davidsmen, FlamianoMeneschincheri, Gianni Marchetti e Mike Baar, fino ad arrivare ai campioni più recenti come Caterina Nozzoli(attuale direttrice), Barbara Romanò, Marzia Grossi o Elia Grossi, Massimo Calvelli e Filippo Volandri. Le squadre femminili, hanno vinto il campionato italiano di seria A a squadre sia nell’85, che nell’86 e nell’88 quale conferma di una raggiunta leadership agonistica in ambito nazionale.

titoli italiani vinti
Il Macth Ball Country Club ha una propria squadra di calcio e di calcetto, ma anche appassionati di giochi di società e delle carte; bridge e ramino ipassatempo più “gettonati”, mentre sono state più volte organizzate gite culturali e settimane bianche per trasferire sulla neve l’energia e la convivialità della vita del club.Ai soci storici che “vivono” il circolo da molti anniil Macth Ball Country Club, come associazione sportiva deve un profondo ringraziamento poiché esiste e potrà continuare la propria attività proprio grazie al contributo di chi, nel tempo, gli ha dato vita seguendo l’evolversi degli eventi e delle attività fin dai primi momenti. A tutti loro, a tutti noi, la nuova gestione deve un sentito ringraziamentopoichèla fedeltà, il sostegno e le critiche costruttive sono elementi fondamentali anche per il futuro, per migliorare i servizi ed il lavoro di uno staff, dai maestri, alla segreteria, agli uomini dei campi, i giardinieri, agli addetti alla ristorazione ed alla club house che non mancano ogni volta di mostrare il proprio impegno e la propria dedizione ad un progetto ancora emozionante e vitale.